iPad: rivoluzione od operazione di mercato?

Standard

(di Marco Codastefano)

L’iPad è il nuovo dispositivo touch dell’Apple, da molti defiinito “iPhone grasso”  mentre per altri rappresenta una “svolta copernicana nel mondo dell’informatica”. Vediamo le caratteristiche:

Schermo a LED da 9,7″, rigorosamente multi touch
Capacità da 16 a 64gb
process…aspettate un attimo queste cose non contano nulla in questo prodotto…! o almeno contano in parte.
La cosa veramente importate è l’idea, è la concezione di computer che l’Apple ci propone, un computer che si basa non tanto sul fare cose che altri computer non possono fare, ma sul farle meglio e con il massimo dell’efficienza.
E’ un dato di fatto che tutte le testate giornalistiche si stanno adeguando per offrire una versione del proprio giornale sull’iPad. Sfogliare un giornale con l’iPad non è semplicemente leggerlo, è anche vedere i contenuti multimediali (leggere un articolo su il corriere dello sport, e poi fai partire il video dello stesso), e poterli riutilizzare.
Ottimo design, tastiera touch comodissima e classic interazione con la machine degna di apple. Prezzo: solo 490 euro.

Ecco, questo è un articolo fatto da una persona che pensa che l’ipad sia una rivoluzione, ora passiamo dalla parte “iPhone grasso”.
Vediamo le caratteristiche:

Schermo a LED da 9,7
Capacità da 16 a 64 gb
Processore da 1GHZ
Accellerometro
Sensore della luce ambientale
Assenza di porte USB
(altre che potete vedere sul sito dell’apple)

Le caratteristiche dell’iPad sono in tutto e per tutto inferiori a qualsiasi netbook di fascia bassa, l’assenza di porte usb è una grave mancanza in quanto non ci permette di espandere il dispositivo a seconda delle nostre esigenze, il bluetooth non ci permette di scambiare documenti (cosa che ora fa anche un cellulare da 50 euro), l’assenza della tastiera fisica non lo rendere mai comodo come un qualsiasi portatile, il peso di 0,73 kg dopo un pò stanca.
L’iPad non è nulla di rivoluzionario, è semplicemente una tavoletta grafica ben vestita venduta grazie al marchio apple, che molto probabilmente venderebbe anche un mattone con il suo simbolo sopra.
Il prezzo è esorbitante, poco meno di 500 euro.

A me piace molto l’iPad, ma non così tanto da acquistarlo immediatamente senza valutare la sua reale utilità.
Il dispositivo (come tutti i prodotti Apple) alcune volte è comprato quasi alla cieca, fidandosi solo del marchio, la “mela” fa tendeza ed il prezzo non è trascurabile. D’altro canto l’iPad sta vendendo tantissimo, i commenti di tutte le multinazionali (Disney su tutte) sono eccellenti e gli abbonamenti del New York Times sono aumentati in maniera significativa. In giro si iniziano a vedere i primi cloni, l’HP è un esempio, questo a dimostrare che l’Apple ha saputo creare, ancora una volta, un nuovo mercato. Qualcuno di voi ha già un iPad? cosa ne pensate?

Annunci

4 pensieri su “iPad: rivoluzione od operazione di mercato?

  1. da profano del campo e, nonostante in questo periodo mi sia aperto molto rispetto a prima all’informatica, non mi piace molto l’idea dell’Ipad; mi sembra una semplice operazione di marketing che sfrutta il marchio apple per vendere qualcosa di utile, ma non fondamentale o rivoluzionario a 500 euro…! su alcune cose ancora sono per il cartaceo…:D

  2. Rivoluzione o no, i fatti parlano chiaro, in America sono esauriti da un bel pezzo, ed anche in Italia si sono formate file per l'acquisto!Credo che la nuova frontiera che Steve Jobs intende varcare sia la dimostrazione dell'impossibilità della vita senza internet..cosa che per chi vive nel mondo è tangibile!In quest'ottica ipad assume il suo valore, non è un quotidiano, perchè su un giornale non posso vedere video, ed aggiornarlo ogni minuto! Non è una consolle, ma con le nuova applicazioni sarà meglio visto la qualità dello schermo…tutto questo ad un peso di 700 grammi, mica male.Le usb non servono in quest'ottica e nemmeno la memoria deve essere molto grande.L'unica nota dolente è il prezzo!Ma Apple è così e forse se lo merita visto il suo logo!(scherzo)Sapete come si narra morirono Alan Touring, ed Eva?Quelli della apple ci hanno azzeccato ancora, saranno cari, ma la qualità si paga!

  3. sono scettico su questo nuovo supporto, ritengo che sia da definire nella sua integrità "superflua", anche perché sono attaccato alla tradizionale rivista da sfogliare 🙂 . Credo che la maggior parte delle persone l'abbiano acquistato poiché attratte dalla novità piu che dalla reale utilità.

  4. Sicuramente l'operazione di marketing rappresentata dall'iPad è innegabile ed imponete, ma a file davanti ai negozi e sold out quasi immediati ci avevano già abituato l'iPod e l'iPhone…resta il fatto dell'idea e del trend ke si sviluppa dietro di essa, ovvero "sostituire" il cartaceo oppure il continuo aggioranmento di contenuti disponibili e lo streaming diretto di informazioni.le possibilità ci sono e continueranno a crescere esponenzialmente nei prossimi anni e forse l'iPad sarà uno dei possibili punti intermedi di questo percorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...