Racconto di una giornata comica e “il mistero dell’How to”

Standard

(di PuntoFuturo)

Nel momento in cui pensi che un post sia morto, all’improvviso rimprende vita e ha inizio una giornata del tutto particolare…

Arriva un commento con tanto di firma email. Non comparirà nella discussione, che il buon L credesse fosse impossibile agli autori del blog di leggerlo? Vogliamo addirittura credere ad una tale ingenuità?? Rivelata la persona dietro il nick, nulla di personale ma parte una critica ai modi e i toni usati. Pensi allora che sia finità lì, e al massimo attendi una risposta del buon L, che mal per lui, ma buon per noi, si ritrova riversata l’aggressività dei lettori che ci dimostrano grande appoggio… E all’improvviso arriva M, una sedicente 34enne che si presenta come colei che lavora all’Ufficio delle Entrate di Latina e comincia una spassionata difesa del buon L a cui riconosce il fatto di aver sollevato, seppur con modi non eccezionali, una questione reale. E all’inizio noi abbocchiamo e chiediamo all’informata M di illuminarci e di dare seguito alla sua offerta di Consulenza Gratuita. Ma qui il mistero si infittisce. M non può incontrarci dal vivo, qualche forza che a noi non è dato conoscere glielo impedisce. Allora comincia a sorgere un sospetto… E se il buon L. e la sedicente M fossero la stessa persona?? In fondo l’uno non risponde più, mentre l’altra, trabordante di timidezza continua a non vuolerci incontrare…

Avere un presidente che studia l’informatica a qualcosa dovrà pur servire… E sorge l’idea dell’indirizzo ip. D’altronde il dubbio non sembra esser giunto solo a noi se Luca C, qualche ora più tardi solleverà pubblicamente la stessa questione … e … sorpresa!! L’ip di L e quello di M hanno i primi due gruppi di numeri uguali … ovvero lo stesso identificativo pubblico ed identificativo locale … A questo punto o sono la stessa persona o sono, per una casualità divina, dei vicini di casa! Ma fosse come in questo ultimo caso M sarebbe di Priverno … E allora quale grande arcano le impedisce di incontrarci? Ma la storia non finisce qui… Le immense vie del caso ci restituiscono altre impensabili conincidenze. Il presidente in giro col suo nuovo ipad, finisce la carica della batteria e si reca allo ZAG per leggere un bando di concorso universitario, e lì, cosa che succede raramente, si accende una seconda lampadina nella stessa giornata … L’identificativo pubblico degli ip di servizi pubblici è a 3 cifre, proprio come quello di L, quello di M. e bam! Come quello del centro ZAG. A questo punto sia M che L frequentano il centro ZAG. Più tardi M commenterà addirittura dallo stesso pc con cui il presidente fa la prova, anzi con cui scrive prova. Stesso ip. Stesse 11 cifre.

E allora pensi di aver chiuso il cerchio, ma all’improvviso arrivano delle informazioni … Al 90% delle probabilità L e M non sono la stessa persona …

To Be Continued

(Ogni riferimento a persone e cose realmente accadute è puramente causale).

Questa simpatica storiella è il racconto fantozziano della giornata di ieri, una giornata alternativa e alquanto divertente … Ma sia ben chiara una cosa … A PuntoFuturo non la si fa facilmente.

PS: un’ultima cosa, la giornata si è chiusa come meritava. Con gli auguri di Buon Natale, firmati direttamente da lui in persona, Babbo Natale. Un po’ in ritardo, ma ha molto lavoro …

Annunci

18 pensieri su “Racconto di una giornata comica e “il mistero dell’How to”

  1. Martina

    teneteci aggiornati!!!

    che bello!!!da un momento all’altro potrei ritrovarmi ad interloquire con babbo natale…per la lista dei doni ti mando una mail o vale sempre la vecchia sulla carta?

  2. Martina

    stavo rileggendo i commenti del post dove è scaturito tutto e mi stavo domandando il perchè L si esprime così boriosamente… specifica che tiene da parte prove documentali nell’eventualità in cui Marco cancelli l’articolo in base al quale dovrebbe farsi un’analisi di coscienza…è un furbastro!!

  3. GAIA

    Ahahaha veramente le comiche!!! “le vie della tecnologia” sono infinite…quindi sono sicura riuscirete a scovare i misteriosi personaggi che si nascondono sotto i nomi di L e M!!!e lì…ci sarà davvero da ridere!!ahahaha grandi ragazzi!!;-)

  4. Francesco

    Ho un annuncio spassionato da fare… Per piacere Babbo Natale palesati!!! Voglio stringerti la mano dato che ieri sera hai scatenato in tutti noi una risata irrefrenabile… Naturalmente controllerò l’ip per fare in modo che nessuno si attribuisca meriti non sui… 😉 :P.
    Lettori scatenate una petizione!! aggiungete alla fine dei vostri post la scritta
    “ANCHE IO VOGLIO CONOSCERE BABBO NATALE”

  5. AAPT

    @Francesco
    beh…leggendo tutti i commenti erano palesi talmente tanti errori di grammatica logica e lingua in generale (senza contare la totale assenza di punteggiatura alquanto fastidiosa) che quasi non credo che una persona possa conoscere così poco l’italiano da non distinguere il verbo avere da una preposizione semplice…sarebbe piuttosto scoraggiante scoprire che non erano errori intenzionali…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...