Skunk Anansie, il ritorno

Standard

(di Fabio di Alessandri)

Nel 1967 a Brixton, multietnico quartiere caraibico di Londra nasce Deborah Ann Dyere.

Cresce tra reggae e hip hop che di quel quartiere sono la colonna sonora, Deborah mostra sin da ragazzina quella natura ribelle che caratterizzerà il suo intero percorso artistico, scegliendo come sua musica del cuore il rock più duro. Nascono proprio intorno alla sua controversa personalità gli Skunk Anansie, band simbolo della stagione d’oro dell’alternative rock inglese e la giovane Deborah diventa Skin.

Dopo un periodo di stop creativo, gli Skunk Anansie si sono riuniti per creare e promuovere il nuovo album Wonderlustre.

Il loro ultimo lavoro di canzoni inedite, Post orgasmic chill, pubblicato nel 1999, si era rivelato il più venduto della carriera, eppure Skin e compagni decisero di dividersi per dedicarsi a progetti individuali con cui ritrovare stimoli e motivazioni persi in gruppo.

“E’ esattamente come se pubblicassimo un primo album, di nuovo”, ha affermato Skin riguardo il nuovo lavoro, “il distacco ci ha rafforzati, siamo molto più maturi e durante le registrazioni eravamo già consci di quale pezzo registrare e quale scartare. Abbiamo una nuovissima sensazione su quest’album, ci è venuto molto naturale e per la prima volta tutta la bellezza è venuta improvvisando insieme, mantenendo ben solida la chimica e la spirale di energia rock “

Wonderlustre uscirà in Italia a fine settembre per Carosello Records. L’uscita sarà accompagnata da un tour inglese nel mese di novembre,gia tutto sold out. Gli Skunk Anansie al momento stanno girando l’Europa e lo faranno per tutto il 2010 contemporaneamente alla promozione del nuovo disco.

L’attesa è quasi finita, intanto godetevi “My ugly boy”, primo singolo estratto da Wonderlustre. Buon ascolto.

Annunci

10 pensieri su “Skunk Anansie, il ritorno

  1. simona

    Penso che ‘My ugly boy’ sia un bel pezzo,forse un po’ banale,ma comunque molto bello.
    Aspetto di sentire il resto per dare un vero giudizio,ma,al momento, questo nuovo disco sembra promettere bene!

  2. Valeria

    Durante l’ultima manifestazione dell’heineken jammin festival ho avuto la fortuna di ascoltare questo gruppo dal vivo…un’esibizione che mi ha trasportato più di quanto potessi immaginare dandomi modo di valorizzare sotto una luce differente la loro musica. Skin é un mostro del palcoscenico anche se, c’è da dire, la sua voce é meno potente di quanto sembri…in ogni caso é una grande artista!

  3. Cristina

    A me la voce di Skin piace tantissimo, ma vedremo il nuovo cd..
    @valeria
    anche se non c’entra niente con gli Skunk Anansie.. ma era il giorno dei Pearl Jam????????

  4. Fab

    @Simona, dai non è poi cosi banale calcolando che è un pezzo da radio!
    @Valeria anche se non ho mai assistito di persona ad un loro live,vedendo qualche loro performance televisiva ho avuto la tua stessa impressione….animali da palcoscenico(skin su tutti) ma con qualche carenza dal punto di vista esecutivo!
    @Pietro, il mio preferito è il primo album molto piu “DI NICCHIA” rispetto a STOOSH!

  5. simona

    @Fabio
    Assolutamente non è male come pezzo,calcolando,appunto che è un pezzo da radio,ma è innegabile che abbia un sound già sentito.Ma giusto per chiarire:Io adoro questo genere di pezzi perchè sono ‘potenti’ ma allo stesso tempo orecchiabili ed apprezzabili da qualsiasi tipo di ascoltatore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...