La lunga mano del futurismo

Standard

Il Popolo delle libertà ha la sua spina nel fianco anche a Priverno. Il neofuturismo finiano sta cominciando a fare seguaci sul Colle Rosso. Prima fra tutti la consigliera comunale Adriana Fiormonti che ha già dichiarato alla stampa la sua intenzione di entrare a far parte del nuovo agglomerato politico di Futuro e Libertà, che avverrà soltanto con la sottoscrizione al manifesto di Perugia e l’ufficializzazione in sede di consiglio comunale. Da quel momento il Pdl avrà un membro in meno e il consiglio comunale un gruppo consiliare in più, quello di Fli.
” La politica non deve far riferimento a una classe dirigente verticistica e autoreferenziale, che impone propri candidati in ogni sede, anche senza competenze specifiche, utile solamente per il potere di qualcuno. La politica deve basarsi sulla ragione dell’etica e non sulla forza del potere”. Questo alla base della scelta politica dell’avvocatessa privernate. Niente di più giusto, salvo se si riesca a tenerlo sempre a mente.


La mossa della Fiormonti non fa latro che metter ancor più “carne al fuoco” alla già caotica situazione del centro destra privernate ormai diviso in tre animi, che rischia seriamente di mettersi in competizione alla ormai consolidata frammentarietà della sinistra nazionale e locale. Staremo a vedere nell’imminente futuro chi, nel nostro paese, prenderà a cuore quella che è già stata definita una “rivoluzione di normalità”.

In compenso i vertici politici provinciali non hanno perso tempo. Infatti la settimana scorsa il Fli si è presentato ufficialmente all’elettorato provinciale nella lussuosa cornice del Victoria Palace. A fare gli onori di casa Giuseppe Mochi, in passato sindaco di Pontina, e Salvatore De Monaco, attuale vicepresidente della provincia. Ma nella mattinata di giovedì, tutti aspettavano un altro ospite, Vincenzo Zaccheo che, per il rammarico dei partecipanti, non si è presentato. Malgrado ciò, il sorriso “sornione” dello stesso De Monaco, ai giornalisti che chiedevano giustifica di quella assenza, la dice lunga.
Fli si dichiara disposto ad aprire al Pdl, cosa che però non sembra esser contraccambiata, almeno per il momento. Un movimento quello uscito dallo “strappo di Perugia” che, in provincia di Latina, sembra pronto ad accogliere molti dei delusi dalla politica del partito, ormai inesorabilmente egemonizzata dal senatore Claudio Fazzone. Quest’ultimo, sia come politico che come imprenditore, negli ultimi anni si è fatto raramente benvolere dai suoi, testimoniato dalla perdita di migliaia di voti nelle scorse elezioni. Ovviamente che questo arretramento giovi al nuovo arrivato è tutto da vedere.

(di Andrea Schiavi)

4 pensieri su “La lunga mano del futurismo

  1. Eddie (S.D'errico)

    Da “avversario” sinceramente vedo di buon occhio questa nuova formazione politica(serietà e buoni propositi), l’uscita dal pdl è un atto non da poco, che conferma quanto quel progetto sia inadeguato e fallimentare, come fallimentare è stato il pallido tentativo di portare l’Italia verso il bipolarismo perfetto.
    Perdere personaggi come Zaccheo, Fazzone ecc…a mio avviso non può che rappresentare un guadagno in termini di serietà e competenza.
    Che dire, si spera sia l’inizio della fine della cattiva politica, dei furbi,e dei cialtroni, il cui unico fine è l’interesse economico personale o trovare svincoli dalla legge, politica che tutt’ora contraddistingue il pdl.

  2. giovanni

    centro sinistra,forza italia,pdl,futuro e libertà!!!!!!!!!!!e la coerenza?!?!??!beh da come si è comportato il leader ci si può aspettare di tutto dai militanti!!!

  3. Pietro

    Caro Giovanni, la coerenza in politica è un valore solo se viene concettualizzata con il momento storico.
    Se il mondo cambia, si rischia in nome di una coerenza cieca di rimanere bigotti dietro ad idee vecchie e poco affini al dinamismo sociale che viviamo…e sai meglio di me che in questo paese di ciechie e bigotti ne abbiamo molti!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...