Proiezione futura o trovata pubblicitaria?

Standard

Qualcuno l’ha definita una trovata giornalistica per pubblicizzare il proprio libro-intervista cercando cosi di aumentare l’interesse e le vendite. Non so se sia realmente cosi, ma il primo pensiero che mi viene in mente non è di certo riferito al lato economico della faccenda, bensì alla portata delle frase che tanto si è discussa in questa settimana. Si, mi riferisco proprio a quello che state pensando, ovvero alla frase che Joseph Raitzinger ha pronunciato in un’intervista avvenuta l’estate scorsa a Castel Gandolfo rilasciata al giornalista Peter Seewald, il quale ne ha fatto un libro intitolato “Luce del mondo”.

“Concentrarsi solo sul profilattico vuol dire banalizzare la sessualità – dice il Papa – e questa banalizzazione rappresenta proprio la pericolosa ragione per cui tante e tante persone nella sessualità non vedono più l’espressione del loro amore, ma soltanto una sorta di droga, che si somministrano da sé”. Però “vi possono essere singoli casi giustificati, ad esempio quando una prostituta utilizza un profilattico, e questo – prosegue – può essere il primo passo verso una moralizzazione, un primo atto di responsabilità per sviluppare di nuovo la consapevolezza del fatto che non tutto è permesso e che non si può far tutto ciò che si vuole. Tuttavia, questo non è il modo vero e proprio per vincere l’infezione dell’Hiv. E’ veramente necessaria una umanizzazione della sessualità”.

Leggendo la frase integralmente – e non come certi organi comunicati che ne hanno solo estrapolato una parte – si nota come le posizioni della Chiesa riguardo la sessualità non siano molto cambiate dalle tradizionali, ma è allo stesso modo evidente come finalmente anche il Papa veda il profilattico come uno strumento di tutela della salute ed, in alcuni casi, della vita. E’ bello poter pensare che dopo questa dichiarazione difficilmente potrà arrivare un’ordinanza che vieti la distribuzione di profilattici in Africa come è avvenuto negli anni passati, e questo non può essere che un passo in avanti per un’Istituzione come la Chiesa che definire reazionaria è un eufemismo.

Il libro-intervista prosegue con la trattazione di temi ancor più scottanti come la piaga della pedofilia e il giudizio della Chiesa sugli omosessuali, tutti temi sui quali abbiamo già discusso in passato e che, purtroppo per la Chiesa, ancora vengono trattati con visione anacronistiche e bigotte.

Dopo aver letto queste frasi, personalmente ho avuto una minima sensazione di sollievo ed un senso di speranza verso una proiezione moderna e futura della Chiesa, con l’auspicio che questo sia un punto d’inizio e non certo d’arrivo. Mi piacerebbe conoscere le impressioni dei nostri lettori a riguardo e quindi vi lascio con questa domanda: “qual è il primo pensiero che vi è venuto in mente dopo aver letto o ascoltato le frasi del Papa?”

Antonio Di Giorgio

13 pensieri su “Proiezione futura o trovata pubblicitaria?

  1. Carolina :)

    Il primo pensiero che ho avuto leggendo il post si discosta un po’ dalla “traccia”: il Papa parla di umanizzare la sessualità? ebbene, trovo che la sessualità abbia “umanamente” due facce e che entrambe corrispondano alla stessa natura, la cui seconda di queste facce è difficilmente accettata dall’universo clericale ( o almeno apparentemente, e qui chiudo ): nel sesso l’uomo sfoga la sue pulsioni primitive e arcaiche. “[…]e questa banalizzazione rappresenta proprio la pericolosa ragione per cui tante e tante persone nella sessualità non vedono più l’espressione del loro amore, ma soltanto una sorta di droga, che si somministrano da sé”. E’ a questa frase che particolarmente faccio riferimento. E’ è vero anche che il sesso sia il culmine dell’amore tra due persone, possiamo rivestirlo di romanticismo, possiamo dargli un tocco più “morale”, dichiarando il sesso come unico modo di concepire un figlio e che questo sia l’unico obiettivo del sesso stesso. Dicendo questo dimentichiamo un aspetto fondamentale: la sessualità è un elemento fortemente radicato e condizionante della vita umana fin dalla nascita. E non possiamo ridurre il sesso all’atto del concepimento, perchè c’è molto di più, e non solo a livello sentimentale. Il piacere che si ritrova nell’atto sessuale è difficilmente sperimentabile in altre attività e penso sia ora che inizi ad essere visto in un’ottica diversa, perchè c’è ed è innegabile. Sesso come dimostrazione d’amore ma anche come semplice ricerca del piacere fisico. Questo è il motivo per cui si può, e ci deve anche, essere sesso senza amore ma non sesso senza piacere.

  2. Carolina :)

    Errata corrige: “Questo è il motivo per cui ci può, e ci deve anche, essere sesso senza amore ma non sesso senza piacere”. (Scusate se mi sono dilungata..)

  3. Gian

    Dipende dai punti di vista: per te che sei credente e soprattutto hai fiducia nel papato forse le frasi assumono un significato innovativo, per me che non lo sono, ritengo che ancora una volta quell’istituzione si rivela piena di contraddizioni inequivocabili, oltre che ad essere abbastanza arretrata su tutta la conoscenza del mondo!

  4. antonio

    credente o meno non credo abbia molta importanza in questo caso…il pensiero si è rivolto molto sul pratico e molto poco sul piano teologico. Ho solo pensato che finalmente l’uso del profilattico in Africa salverà molte vite rispetto al passato. Le questione credente o non credente, fiducia o non fiducia nel papato non credo che c’entrino molto in questo discorso…

  5. Gian

    si ok, forse sono rimasto troppo sul vago; quello che intendevo dire è che immagina quante cose si potrebbero fare senza l’ostruzionismo delle idee sbagliate della chiesa… nemmeno staremmo qui a parlare del problema del profilattico!

  6. antonio

    ma questa è una tua visione ed io la rispetto, il problema di cui si parlava era un altro ma va bene cosi, tu la prendi sempre sul generale e pazienza…:D

  7. Eddie (S.D'errico)

    Non credo sia una trovata pubblicitaria, molte parole dette dal papa sono discutibili, una cosa è certa ogni volta va fatta una fatica enorme per interpretarle, magari un discorso più umile più “popolare” sarebbe l’ideale per lo meno quando si parla di argomenti cosi delicati.

    Comunque anche io vedo uno spiraglio, per quanto timido sia, di speranza magari una speranza di progressione e di crescita, infatti è indiscutibile che almeno questa volta, le parole del papa siano diverse e un tantino insolite, e questo infondo, essendo credente mi da sollievo.

  8. Carolina :)

    Io trovo che trovata pubblicitaria o no, possiamo vedere queste parole come una timida presa di coscienza che la Chiesa debba fare qualche passo avanti velocemente per mettersi in pari con i tempi che corrono. Non dico che bisogna riadattare i valori cristiani al nuovo millennio, che vede la caduta di una lunga serie di valori, cristiani e non. Ma ricordiamo che tempo fa, le dichiarazioni del Papa riuscì a bloccare la distribuzione del preservativo in Africa. Una dichiarazione a mio avviso del tutto incosciente. Che dire, proviamo ad avere un po’ di fiducia.

  9. Cristina

    Sono pienamente d’accordo con quanto ha espresso Carolina. E’ vero, la frase del Papa forse è un piccolo passo verso una modernizzazione della Chiesa e tutelare la vita e la salute non sono una cosa da poco, ma sull’uso del profilattico per evitare il concepimento non si potrà mai trovare un accordo. Per la Chiesa il mero piacere fisico è peccato, per l’uomo no, è un bisogno fisiologico e forse anche mentale. La Chiesa non concepisce rapporti prematrimoniali, ma non li concepisce nemmeno dopo se finalizzati a qualcosa di diverso dal concepimento. Legittimare l’uso del profilattico sarebbe scalzare uno dei pensieri cardine della Chiesa, ma riconosco che nel limite (inevitabile) è stato un grande cambiamento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...