Son of Nowhere

Standard

Oggi diamo spazio ad una band di nostri concittadini: i Son of Nowhere.

Di seguito troverete una presentazione della band scritta dalla band stessa ed una breve intervista a Marco, chitarrista e fondatore del trio.

I S.O.N. nascono nel cuore dell’inverno 2009 da un’idea di Marco Codastefano (chitarra) che, dopo forti esperienze musicali e personali decide di dar vita ad un nuovo gruppo sulla base di alcune sue acerbe creazioni musicali; trova così un compagno nell’amico, nonché consanguineo, Ezio Codastefano(batteria/voce).
Dopo alcuni mesi di ricerche, al basso viene data fiducia a Matteo Isolani, conoscente di Ezio già da anni con il quale ha avuto modo di suonare in diverse occasioni.
Siamo a gennaio 2010, è l’inizio, il progetto non prevede cover ma solo musica originale.
I primi mesi sono abbastanza duri in quanto si scontrano tre modi di suonare e di essere piuttosto diversi.
Secondo Nick Mason dei Pink Floyd i problemi della propria band venivano tralasciati e non affrontati, su questa falsariga i SON sono andati avanti aggiungendo ad ogni viaggio verso la sala prove, ad ogni prova rimandata o ad ogni bottiglia svuotata, qualcosa di proprio nelle canzoni e nell’armonia tra i pochi membri.
Due interrogativi rimanevano fissi, l’indecisione sul genere di musica che si stava creando e il nome del gruppo.
Attraverso momenti di intesa musicale e sociale, il gruppo si ritrova più unito, si apre a sperimentazioni e fusioni, nuovi ritmi ed eruzioni creative. I 3 iniziano a sentirsi membri di una stessa famiglia, alla quale finalmente viene assegnato un nome: “Son Of Nowhere”. Letteralmente il significato è “figlio di nessun posto” ma nulla ha a che fare con i sentimentalismi decadenti e le sterili proteste politiche contemporanee.
Si decide allora di intensificare le prove, registrarle, commentarle, discuterne, pensarci, iniziare ad essere produttivi.Aumenta la voglia di farsi sentire al di fuori della sala prove, si registra quindi la prima demo.

Quali sono le vostre influenze musicali?

Io personalmente mi ispiro al death metal melodico e al trash , in particolare i miei riferimenti sono Dark Tranquillity, At the Gates ed Inflames. Gli altri membri del gruppo ascoltano classic rock, Zeppelin, Pink Floyd solo per citarne alcuni, oltre che band italiane appartenenti a periodi piu’ recenti tra cui Afterhours, Verdena Marlene Kuntz e molti altri…

Come nasce un brano dei Son?

Tutto nasce da un riff iniziale, spesso frutto di un’intuizione individuale che viene poi  elaborata collettivamente durante le prove. L’ultimo step delle nostre composizioni è il testo.

Che ruolo hanno i testi nella vostra musica?

Avendo un cantante/batterista, la linea vocale ed il testo non svolgono un ruolo di primaria importanza. Il cuore dei nostri brani è di sicuro il lato strumentale, ma ci teniamo comunque a scrivere dei testi che non risultino mai banali.

Avete dei live in vista?

Abbiamo 2 serate, la prima il 10 Febbraio presso il Blackout di Roma per la seconda fase dell’Emergenza festival ed una il 18 febbraio allo Zu to’ di Priverno.

A quando l’uscita del vostro cd?

Per ora abbiamo registrato un demo di 3 brani ma stiamo gia’lavorando al nostro full lenght, speriamo di riuscire a pubblicarlo entro maggio 2011.

Il brano dei Son Of Nowhere che abbiamo scelto per voi è :What for!,potete ascoltarlo all’indirizzo: http://sonofnowhere.altervista.org/05%20What%20for!.mp3

Ringraziamo i Son per l’intervista e vi ricordiamo che il nostro blog è a disposizione per chiunque volesse promuovere la propria musica.

Buon ascolto

3 pensieri su “Son of Nowhere

  1. Eddie (S.D'errico)

    Io vi ho ascoltati lo scorso novembre? a Roma , comunque in tutta sincerità mi avete fatto una buona impressione, trovo affascinante come siete riusciti a mescolare gusti musicali apparentemente diversi, fate bene a sperimentare a rompere le righe dei classici generi, che spesso soffocano la creatività della band. Buon lavoro e buona fortuna per tutto!

  2. Marco Codastefano

    Si Simo! Il 14 novembre! Grazie mille per i complimenti spero che i nuovi pezzi che presenteremo alla due nuove serate ti piacciano!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...