Redacted: la verità mai svelata

Standard

Nel proliferare impazzito di documenti segreti, notizie false, rivelazioni informatiche, segreti militari, i popoli hanno finito con l’essere messi da parte da quelle situazioni che pure li riguardano da vicino. Troppe volte infatti negli ultimi anni, i mass media ci hanno mostrato situazioni prima vere e poi smentite e viceversa. Tanti sono stati gli avvenimenti rimossi, cancellati dalla scena pubblica, come se i normali cittadini non dovessero venire a conoscenza della verità, soprattutto quando considerata “scomoda”. Uno di questi casi è stato il soggetto su cui Brian De Palma (già acclamato regista di Scarface, Gli intoccabili e Carlito’s way) ha deciso di girare il suo ultimo film, “Redacted” datato 2007.

Redacted nel gergo giornalistico significa “redatto”, qualcosa “pronto per la pubblicazione”. Molto spesso però le notizie redatte sono quelle a cui sono stati fatti aggiustamenti, a cui vengono improvvisamente “tagliate” tutte quelle parti che potrebbero non piacere all’opinione pubblica. Una vera e propria fabbrica di smaltimento delle notizie, dove ciò che non ci vuole essere detto viene cancellato per sempre. Eppure qualche avvenimento riesce a sopravvivere nonostante questo assiduo lavoro di distruzione: è ciò che è successo nel 2006 in Iraq, quando alcuni militari statunitensi hanno stuprato e ucciso una minorenne, mentre il tutto veniva filmato da uno dei soldati. Un fatto questo che è passato sotto traccia, ma che ha talmente incuriosito De Palma, che egli ha deciso di mettere insieme del materiale presente su diversi blog di soldati per ricreare la vicenda e farla conoscere al grande pubblico. Per questo motivo il film tratta un tema importante che ha trovato difficoltà ad imporsi nel mercato cinematografico mondiale. Eppure il film è di assoluto livello, a metà tra il documentario vero e proprio e la pellicola d’inchiesta. L’intento del regista era quello di mostrare al mondo la crudeltà e le nefandezze perpetrate dai soldati americani sui civili del luogo, una realtà che poche volte abbiamo vista affrontata in tv.

Il risultato finale è un film per molti versi “scomodo”, che ha riportato a galla delle voci già uscite in passato nell’America militare. In realtà la grande importanza di Redacted sta nella sua forza di denuncia nei confronti di un Sistema che pone sempre più importanza alle questioni di “pochi” per tenersi alla larga dalla realtà, dalla verità. Un apparato globale di comunicazione che non risponde più alle situazioni reali, ma che diventa, silenziosamente, un’organo appannaggio delle varie classi politiche, in cui le notizie vengono occultate. Il normale cittadino non deve essere messo a conoscenza di ciò che accade in quelle circostanze in cui non può e non deve intervenire, relegato ai margini della storia, della società. Come un burattino a cui viene mostrato sempre e solo ciò che fa comodo a “qualcuno”.

(di Davide di Legge)

Un pensiero su “Redacted: la verità mai svelata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...