Geox, quando il genio italiano si vede…

Standard

(di Pietro Deligia)

Non so quanti di voi conoscano Mario Moretti Polegato, non so nemmeno se tutti siano a conoscenza dell’italianità assoluta della sua azienda, la Geox.

Mi piace parlare di questo tenace imprenditore perché rappresenta uno di quei modelli positivi che servono al Paese in questo momento, servono sempre, ma in momenti come questo in cui le guide si sono un po’ perse, torna ancora più utile raccontare una storia, la storia di Polegato, la storia di una grande idea.

“Nessuna fabbrica è superiore ad una grande idea”

Moretti come innovazione, come Italia che conquista il mondo grazie al cervello ed all’intuizione giusta.

Oggi Geox è una delle più floride aziende nel mercato dell’abbigliamento sportivo e casual, nello sport opera attraverso il brand Diadora.

Tuttavia non starò qui a snocciolare numeri su come i conti dell’azienda siano in regola o su quanto in dieci anni l’azienda si sia espansa, voglio parlarvi del ruolo fondamentale dell’idea in questo progetto e di come le condizioni di lavoro dei dipendenti condizionino il risultato.

La soletta traspirante, è questa l’innovazione fondamentale che ha permesso al marchio di affermarsi nel mondo. Una idea che sembra niente, ma in fondo nessuno prima di allora aveva realizzato una cosa simile!

Dopo la scarpa che respira, sono arrivate altre linee d’abbigliamento che presentavano la stessa peculiarità, cioè erano state brevettate altre sperimentazioni che andavano nella stessa direzione, quella della traspirabilità.

Se pensate che questa non sia la direzione giusta, e vi sembra una “cazzata” l’idea sopracitata, allora credo, adesso si, che sia il caso di dare qualche cifra.

Geox nasce nel 1995, oggi detiene una rete di 1150 negozi monomarca e 11000 punti vendita in 103 paesi del mondo! Siete ancora della vostra idea?

Ci tengo a sottolineare anche l’aspetto primario del buon lavoro in Geox, cioè come il dipendente venga messo al centro degli interessi da curare da parte dell’azienda. Ci sono reparti di produzione negli stabilimenti che risultano accoglienti, dotati di tutti i comfort(stiamo sempre parlando di fabbriche), in modo da non far sentire all’operaio il peso del lavoro, così da rendere il luogo della produzione il più piacevole possibile, un modo questo per sviluppare la creatività e le capacità intellettiva di tutte le risorse umane facenti parte al progetto.

Questo è il classico esempio che dimostra che puntare su ricerca, sviluppo e innovazione, dà futuro, un futuro roseo. E ci mostra anche un altro aspetto, che dove lo stato non arriva può arrivare il privato cittadino, con la sua iniziativa, la sua intraprendenza e la sua dedizione al lavoro. Non adagiamoci su uno stato cialtrone e casinista, pensiamo piuttosto a come farne a meno in certi frangenti.

 

5 pensieri su “Geox, quando il genio italiano si vede…

  1. Jacopo

    Una bella realtà, non sapevo che operasse anche attraverso Diadora, ritengo anche una bella idea quella di sperimentare l’innovazione traspirante su altri capi d’abbigliamento come hanno fatto con giubbotti e maglie.

  2. claudia

    potrà sembrare una cazzata l’idea della scarpa che respira, ma l’unica cosa che veramente conta nel mondo del business è che la stupida idea funzioni, dia risposte…la genialità di Moretti è stata quella di puntare sulla ricerca e sull’innovazione: lanciare nuovi prodotti con particolari caratteristiche, avere il primato in quel settore, vuol dire raggiungere un alto livello di competitività…l’unico segreto è non adagiarsi e perdere il piedistallo,ma continuare a proporre novità accattivanti, e Geox, come Pietro ha citato, lo sta facendo!

  3. F. F.

    Ricerca e innovazione… le due parole chiave per il successo. E’ proprio vero, senza innovazione non si può offrire un prodotto in un mercato già saturo. Geox ci è riuscita pienamente, e tra l’altro l’idea, per quanto stupida possa sembrare, funziona veramente!😀

  4. stefano

    EBBENE ALLE NOSTRE SPESE IL SIGN GEOX APRE NEGOZI CON COSTI ALTISSIMI ,PERò CI GUADAGNA ?!MA LA QUALITA C è ?!!SE LEGGETE I COMMENTI SU QUALSIASI SITO SU GEOX LA RISPOSTA è NO .
    E ALORA PERCHè FARCI PRENDERE ANCORA IN GIRO CON QUESTE STORIELLE MA IN ITALIA SIAMO COSI SCEMI ?!!STANNO SPENDENDO MILIONI DI EURO PER TAPPARE I PROBLEMI CHE HANNO AVUTO CON IL PRODOTTO SCHIFOSO PRODOTTO .TUTTO UTILE PER LORO NIENTE POSTI DI LAVORO PER NOI NIENTE GARANZIA DENTRO LA SCATOLA ,NIENTE DI NIENTE MA CHE CAVOLO DI INNOVAZIONE è ?SVEGLIA GENTE INFORMATEVI DA DOTTORI ,DA COLORO CHE POSSONO DARVI RISPOSTE CERTE SE è VERO QUELLO CHE VOGLIONO FARCI CREDERE CON LA PUBBLICITà ,PERCHè LEVATO IL FONDO CHE RESPIRA NON HANNO ALTRO .MA RESPIRA ?E CHI LO HA DETTO ?NE SIETE SICURI CHE REGGE ALL USURA E ALLE TORSIONI ?VEDIAMO GORE TEX SURROND CHE RIUSCITA AVRà ,LA GARANZIA è GORE TEX (QUESTA è UNA CERTEZZA )OHHH IL BREVETTO A QUANTO PARE AVEVA DELLE LACUNE ALTRIMENTI NON POTEVANO FARLO MEGLIO DI QUELLO …!!INFORMATEVI IN GIRO DOCUMENTATEVI PRIMA DI COMPRARE UN PRODOTTO GEOX .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...