Donne…in bianco!

Standard

Oggi voglio parlarvi del giorno più importante della vita di una donna (O almeno così dicono ) : Il giorno del matrimonio.

Tradizionalmente, la sposa, doveva arrivare all’altare vestita di bianco, con un velo a coprirle il volto, perchè il bianco rappresenta la purezza, la castità e la verginità della fanciulla che va all’altare. Il velo invece,che verrà sollevato dallo sposo durante la cerimonia, è una metafora dell’atto sessuale, in quanto rappresenta l’imene che il marito romperà. Di regola, chi non è vergine non dovrebbe indossare l’abito bianco. Infatti, fino a non molto tempo fa , le ragazze che si sposavano “in stato interessante” non avevano diritto alla cerimonia sull’altare ma venivano unite in matrimonio presso la sagrestia con abiti comuni e scuri.

Ovviamente e fortunatamente, il tempo scorre e le abitudini cambiano,ma. . . Non del tutto! Oggi , è piuttosto normale perdere la verginità durante l’adolescenza con un/a ragazzo/a che nella maggior parte dei casi non diventerà il/la compagno/a della vita, e allora , perchè si è conservata l’abitudine di indossare l’abito bianco? Probabilmente per tradizione, certo , e perchè, nella visione generale delle cose la sposa è colei che va all’altare vestita di bianco, indipendentemente dal fatto che essa sia “pura” o meno! E’ piuttosto buffo poi, che, soprattutto nelle piccole realtà, la sposa coerente che sceglie un colore dalle tinte un po’ più forti per il proprio abito venga “giudicata” dalla comunità come una “ribelle” che non ha badato alla tradizione ( E’ così bello vivere in una realtà tanto coerente! )!


Sembra quindi che in qualche modo i tempi siano cambiati , che le persone si siano liberate dalle pressioni di una società bigotta e si siano “rassegnate” alla propria natura “animale”!!

E invece no! In Europa, negli ultimi anni, sono aumentate le operazioni per la ricostruzione chirurgica dell’imene! Soprattutto in Belgio , infatti, grazie ad una legge, le donne possono ritornare ad essere come vergini (gratuitamente); i dati pubblicati sul giornale quotidiano “Le Soir” e diffuse in Italia dall’AGI parlano di circa 2.700 donne che nel 2004 si sono operate, e secondo l’analisi del trend il fenomeno si sta di anno in anno moltiplicando al raddoppio.

Vero è che la maggior parte di queste donne è di origine musulmana, che, per la loro tradizione rigida , sono quasi costrette a ricorrere a pratiche estreme come questa , ma , certo, non sono le sole. La domanda che mi sorge spontanea è : Se siamo stati coscienti delle nostre azioni , se abbiamo scelto di vivere liberamente la nostra sessualità, se non indossiamo quasi mai il bianco, perchè ,poi, nel giorno del matrimonio , “il giorno più importante”, rimaniamo ancora legate a queste sciocche tradizioni?

Ai posteri l’ardua sentenza!

 

Simona Deligia



Annunci

3 pensieri su “Donne…in bianco!

  1. antonio

    perchè il nostro sembra un Paese da sempre avverso ai cambiamenti, al rinnovamento e le persone danno spesso troppa importanza al vociferare della comunità, specialmente in piccoli centri come il nostro. E’ normale secondo voi che una donna che decide di sposarsi con un abito “non bianco” sia vista come una RIBELLE, una TRASGRESSIVA? Definirei ridicola questo cosa e credo che la maggior parte della nostra generazione condivida il mio pensiero, per questo mi auguro sia la nostra generazione a ribaltare la situazione, ad avviare un cambiamento radicale in particolare su temi affrontati in maniera cosi “tradizionale” come il matrimonio. Per prima cosa inviterei tutte le persone “non credenti” a non sposarsi in Chiesa solo per consuetudine, ma li esorto ad essere coerenti con le proprie idee e sposarsi civilmente: sarebbe un atto di rispetto sia verso la Chiesa, sia verso se stessi.

  2. valeria

    può sembrare assurdo, ma secondo me c’è ancora chi si sposa solo per il giorno stesso del matrimonio, per vivere quel giorno in abito bianco da protagonista assoluta. Se ci dovesse essere una legge in cui si vieta l’abito bianco il numero dei matrimoni si ridurrebbe ancora di più………

  3. simona

    @ Antonio : Sono profondamente d’accordo con te! Si rimane così legati alle tradizioni fino al punto di ignorare le proprie convinzioni,e questo mi sembra ridicolo. Come hai detto tu,è veramente una mancanza di rispetto sposarsi in Chiesa solo per consuetudine!

    @ Valeria: Ahahaha! Mi auguro di no,sarebbe veramente molto triste,anche se,una parte di me non riesce ad essere in disaccordo con il tuo pensiero! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...