How to… Evitare di essere “sgamati”…

Standard

Ben ritrovati all’appuntamento mensile con i nostri mini-tutorial sul mondo informatico o, più in generale, su tutto ciò che riguarda la tecnologia… ehm, e dintorni. Eh sì, è necessario fare una premessa del genere perché oggi, a differenza dei precedenti tutorial, vorrei parlarvi di argomenti che con l’informatica ci “sguazzano” allegramente negli ultimi tempi, ma che non sono propriamente tecnici: il sesso virtuale ed il porno. Per carità, non fatevi subito una cattiva idea, non mostreremo foto piccanti di ragazze nude o in atteggiamenti provocanti, ma vi daremo qualche indicazione su come navigare in maniera del tutto (o quasi) anonima e senza paura che la polizia possa piombarvi in casa e scoprire sul vostro computer tracce di siti web “hot”. Rilassatevi, non siamo su youporn e non vi indicheremo nemmeno come approdare in posti del genere, affronteremo il tema in maniera del tutto ironica, associando il tutorial sull’anonimato ad un argomento che magari vi è molto a cuore Very Happy . Inoltre non fate finta di non conoscere questa realtà solo perché state leggendo l’articolo insieme al(la) vostro(a) ragazzo(a), sappiamo ciò che fai e sappiamo che siti visiti: internet è un mezzo condiviso, “tutti sanno tutto di tutti”. 

A proposito di “sapere o non sapere”: sapevate che intorno alla pornografia informatica gira un business molto maggiore a quanto possano incassare società come Google, Yahoo, Microsoft e Facebook? Già, milioni e milioni di persone, quotidianamente, spendono denaro per acquistare film pornografici o per avere un contatto virtuale piccante con una ragazza. Roba da pazzi, direte voi… beh, non ditelo, poiché non potete sapere cosa potrà riservarvi il futuro.

Ma basta con le chiacchiere e con i giri di parole, andiamo al sodo, torniamo al presente. Volete visitare un sito dei vostri senza lasciare traccia? Ecco, non potete… nulla è sicuro in internet, potete essere rintracciati in qualsiasi momento. Tuttavia esistono metodi per rendere questa analisi più difficoltosa. Vi parlerò di quelli più semplici ed immediati: il proxy e la cancellazione di dati locali (cache, cookie e cronologia).

Dunque, affrontiamo prima il proxy. Cos’è? Senza addentrarci “in termini tecnici troppo tecnici”, diremo semplicemente che è un PC remoto che possiamo utilizzare per fare da ponte o intermediario tra noi ed il sito che andremo a visitare. Immaginate di prendere un treno diretto da Roma a Napoli. Il capotreno quando controllerà il vostro biglietto (sempre che l’abbiate fatto) vedrà da dove siete partiti (Roma) e dove volete arrivare (Napoli). Ora, supponiamo che, per qualsiasi ragione, noi non vogliamo far conoscere la tratta completa del nostro viaggio al capotreno. Qual è la soluzione più elementare? Prendere due treni. Il primo da Roma a Formia ed il secondo da Formia a Napoli. In questo modo, il capotreno del primo treno saprà senz’altro da dove veniamo, ma non sa realmente dove siamo diretti poiché il nostro viaggio, su quel treno, finisce a Formia. Il secondo capotreno, analogamente, crederà che proveniamo da Formia e non da Roma. Ecco, vedete lo scambio dei due treni a Formia come un proxy. Come possiamo utilizzare un proxy? Ci sono due modi, il primo consiste nell’inserire manualmente nel vostro browser preferito (Chrome, Firefox, Internet Explorer) il proxy, mentre il secondo è quello di affidarvi ad un programma che gestisce il tutto automaticamente. Naturalmente, per mancanza di spazio e tempo, non affronteremo ogni singolo caso, per ogni singolo browser. Vi lascio comunque alcuni riferimenti per entrambi i metodi.

*** SINGLE-PROXY MANUALE ***

– Liste proxy:
http://proxy-list.org/
http://www.proxy4free.com/list/webproxy1.html

– Guida su come configurare il proxy sul vostro browser:
(IE8) http://windows.microsoft.com/it-IT/windows-vista/Change-proxy-settings-in-Internet-Explorer
(Chrome) http://www.cab.unipd.it/node/1644
(Firefox) http://www.cab.unipd.it/node/1064

*** MULTI-PROXY AUTOMATICO ***

– Programma:
(IE, Chrome, Firefox) https://www.torproject.org/

Infine affrontiamo brevemente la cancellazione dei dati locali. Quando navigate avrete notato che nella barra degli indirizzi vengono memorizzati tutti i siti web visitati. Dovete sapere che, oltre alla cronologia, vengono salvati anche dati come immagini, script ed “impronte informatiche” (cookie) al fine di velocizzare il processo di caricamento della pagina quando tornerete su quel sito o semplicemente per mantenere una sessione aperta dopo esservi loggati. Avete mai notato come la pagina di un sito già visitato si carichi più velocmente rispetto ad un sito nuovo? Questo perché gran parte del contenuto di quel sito risiede sul vostro PC… e già! Come possiamo cancellare tutti questi dati e non lasciare alcuna traccia locale? Al solito eccovi i soliti riferimenti:

*** CANCELLAZIONE DATI PERSONALI ***

(IE, Firefox) http://it.kioskea.net/faq/671-internet-svuotare-le-cache-di-internet
(Chrome) http://www.ilsitoblu.com/2009/01/03/svuotare-le-cache-in-chrome/

FF


Un pensiero su “How to… Evitare di essere “sgamati”…

  1. Hello just wanted to give you a quick heads up and let you know a few of
    the images aren’t loading correctly. I’m not sure why but I think its
    a linking issue. I’ve tried it in two different browsers and both show the same results.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...