Alive!

Standard

Come tutti ben sanno numerosissime band e artisi durante la loro carriera decidono di pubbliacare uno o più album “LIVE”, ovvvero registrazioni di uno o più concerti di grande importanza per la band. Oggi vengono distribuiti assieme ai CD anche DVD video degli stessi concerti, ed è abbastanza palese il successo di questi tipi di album, poichè permettono fans di rivivere(anche se in minima parte) le emozioni del concerto visto o comunque permettono la visione delle performance dal vivo per coloro che non hanno avuto l’opportunità o che sono appassionati.

Come già detto oggi pubblicare un “Live”, composto magari da 15 tracce e suddiviso in 2 CD è una cosa comune e una vendita sicura; intorno agli anni’60/70 invece la tendenza era completamente opposta, infatti i molti artisti dell’epoca, ed i loro discografici, erano scettici sulla pubblicazione di album live di una certa consistenza, venivano pubblicati infatti album con poche canzoni dalle 5 alle 10, e gli stessi discografici non riponevano molte speranze nella vendita di questi album, lo dimostra infatti la scarsa cura nella realizzazione degli album e della scarsa qualità sonora.

Durante la metà degli anni ’70 la tendenza però inizia a cambiare ed uno degli album che ha innescato questo cambiamento di tendenza è “Alive!” dei KISS, la famosissima rock-band New-Yorkese in attività dai primi anni settanta e tuttora attiva.

L’idea di “Alive!” nasce dall’esegienza della band di dare una svolta alla propria carriera e di incrementare il proprio successo, come se fosse un ultimo disperato tentativo; le vendite dei primi tre studio album, rispettivamente: “KISS”, “Hotter than Hell” e “Dressed to Kill”, erano state buone, ma non abbastanza. Fortunatamente però la band poteva contare su una grande forza di volontà ed una spiccata qualità di rendere magnificamente dal vivo. Da qui l’idea di utilizzare brani del tour del ‘74/75 e soprattutto quelli dei memorabili concerti alla Chobo Hall di Detroit.

L’album composto è composto da 16 brani e suddiviso in 2 CD, all’epoca dischi in vinile,in cui i Kiss riporopongono i brani dei loro primi tre album, ogni brano eseguito dalla band acquista però nuova energia e potenza rispetto alla versione studio, ma anche improvvisiazioni ed assoli sia di chitarra che di batteria, e soprattutto viene effettuata per la prima volta una masterizzazione delle tracce, che vengono pulite da rumori indesiderati ma senza intaccare l’essenza del Live Disk.

“Alive!” si è aggiudicato un disco d’oro, consacrando la band all’Olimpo del Rock, ed entrando di merito nella classifica dei 500 album più importanti di tutti i tempi, il brano “Rock and Roll all nite” diviene uno degli inni del Rock. Dopo “Alive!” nasce infatti la “KISS Army” il fan club ufficale della band, che nel giro di pochi mesi conta un numero di iscritti a sei cifre.

(Davide di Legge)

2 pensieri su “Alive!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...