Kasabian

Standard

Nel 2004 la musica britannica si è trovata in netto declino, gruppi importanti come gli Oasis andavano avanti per la loro fama piuttosto che per la qualità degli ultimi lavori; il Brit Rock e in particolare il rock targato Manchester necessitavano di una boccata d’aria fresca, che sapesse risollevare le sorti di questo genenere che tra glia anni ‘80/’90 aveva rappresentato una bella fetta della scena rock.

Questa boccata d’aria arriva nel 2004 da un gruppo non di Manchester,  precisamente di Leicester, cittadina non troppo distante da Birmingham, il gruppo si presenta con il nome di Kasabian, che in arabo vuol dire macellaio, ed era anche il cognome di un membro della “Manson Family”, cioè la setta di Charles Manson.

Con il loro genere a cavallo tra il Brit-Rock, l’Indie e con qulache spolverata di musica elettronica i Kasabian si affermano per prima in un Inghilterra che chiedeva buona musica e poco a poco anche a livello europeo.

Il loro album d’esordio dal titolo omonimo(Kasabian) è preceduto dai singoli L.S.F, Club Foot e Reason in Treason vende un milione di copie e lancia la band verso una tournèe europea;

Probabilmete qualcuno ricorda questi brani nelle colonne sonorie di alcuni giochi come Fifa 2004 e Pro Evolution Soccer 5.

Ciò che colpisce di Kasabian è la solidità delle canzoni, l’energia che queste trasmettono e la buonissima realizzazione dei brani alcuni dei quali propongono sonorità che ricordano vagamente i Beatles con un tocco elettronico.

Nel 2006 i Kasabian tornano sulla scena musicale con “Empire”, album con il quale la band deve dimostrare al pubblico e alla critica che il successo del primo album e soprattuto dei primi singoli nin era un fuoco di paglia, ma bensì una base su cui costruire una buona carriera. L’album non presenta grandi variazioni di sonorità, viene accantonata un pochino la parte elettronica a favore di chitarre ed archi che donano un tono più “arabeggiante” ai brani.

Nel 2009 la band pubblica il terzo album “West Ryder Pauper Lunatic Asylum”  preceduto dal singolo “Vlad the Impaler”, con questo terzo lavoro le sonorità della band so avvicinano verso quelle dei Led Zeppelin.

(Davide di Legge)

2 pensieri su “Kasabian

  1. SImone D'. (Eddie)

    Grandissimi, spero di poterli sentire live al più rpesto possibile. Io adoro “shoot the runner” e il suo video!😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...