IERI OGGI DOMANI

Standard

La libertà è un diritto o un premio?

Me lo chiedo da molto tempo ormai, e la conclusione alla quale sono giunta è che è entrambe le cose.

E’ un diritto in quanto ogni essere umano nasce (O almeno così dovrebbe essere) libero, ma poi? Come ogni diritto,la nostra libertà subisce delle restrizioni e se vogliamo mantenere per tutta la vita lo status di uomini liberi, tutto quello che dobbiamo fare è comportarci in maniera corretta, tenere una condotta rispettabile e seguire le regole del gioco ergo attenerci alle leggi dello Stato,in questo senso, quindi, la libertà rappresenta il premio per la buona condotta.

Il principio guida che ci viene insegnato sin da bambini è che “La nostra libertà finisce laddove inizia quella di un altro”, un principio tanto nobile quanto semplice che però sempre più spesso sembra essere più un’ utopia che una realtà.

Ogni giorno,guardando la televisione, sfogliando i giornali o semplicemente camminando per strada mi rendo conto che moltissime persone questo principio non l’hanno mai conosciuto o, seppure in tempi lontani ne hanno sentito parlare, hanno deciso di ignorarlo e vivere seguendo la legge del più forte, prevaricando sugli altri, infischiandosene completamente. E questo fa paura.

Siamo nel 2011, forse tra un anno il mondo finirà, sono passati duecentocinquantamila anni circa dalla comparsa dei primi uomini sulla terra eppure non ci siamo molto evoluti! Per quanto riguarda il progresso tecnologico o la scienza abbiamo fatto passi da giganti, è innegabile, ma umanamente siamo migliorati? Davvero ci siamo evoluti? Osservando la realtà si assiste a così tanta crudeltà che quasi si stenta a crederci, ma è tutto vero. Forse aveva ragione colui il quale affermava che la realtà supera la fantasia, il problema è che il più delle volte questa materializzazione della fantasie non assume forme positive e desiderate, bensì realizza i nostri incubi peggiori.

Non è mia intenzione fare la morale o guardare solo il lato marcio di questa società poiché siamo tutti umani e tutti peccatori, viviamo tutti nell’agio e non ci lamentiamo, ma la nostra etica, l’etica generale di questa società del ventunesimo secolo ha forse subito qualche modifica? Mi rendo conto che è difficile se non impossibile giudicare obiettivamente il periodo storico in cui si vive, il cosiddetto presente, ma secondo voi, ci stiamo muovendo nella giusta direzione? Stiamo davvero andando avanti verso una società unica,uguale e globalizzata o ci stiamo chiudendo nella nostra individualità dove ogni singolo individuo rappresenta un potenziale nemico?

Simona Deligia

Annunci

2 pensieri su “IERI OGGI DOMANI

  1. antonio

    è difficile esprimere un giudizio sul periodo storico in cui si vive, eppure credo che, nonostante riecheggia ormai da anni un grido di “attentato alla democrazia e alla libertà “, spesso si esageri con queste frasi. Mi spiego meglio. Sono convinto del fatto che umanamente siamo migliorati rispetto ad epoche passate, credo che l’ordinamento in tutti le sue sfaccettature sia present3 nella maggior parte dei campi che la società offre, credo fermamente che se nel 2011 si discute aspramente – e spesso anche in maniera deleteria – praticamente su tutto, è perchè viviamo in un regime di libertà. Oggi tutti indistintamente hanno la possibilità di dire la loro, di esprimere la propria opinione, anche se quest’ultima sia del tutto errata.

    Ciò che dovremmo tener ben presente è che tutto quello che possiamo dire oggi, fino a poco tempo fa non era permesso, ma poichè siamo noi i protagonisti di queste periodo storico è normale avere una tendenza a dare tutto come dovuto e automaticamente a “gridare all’attentato alla libertà” spesso troppo facilmente.

  2. simona

    Ho capito il tuo punto di vista e in parte sono d’accordo con te perchè è vero che spesso si esagera con la “storia” dell’attentato alla democrazia e alla libertà ed è altrettanto vero che viviamo in una società nel complesso “aperta” e disponibile al confronto su svariate tematiche.Proprio -paradossalmente- a causa di questa potenziale libertà illimitata però, molto spesso noi,individui che diamo vita alla società moderna, perdiamo di vista ciò che è veramente importante come il rispetto,la compassione e l’amore verso un qualunque prossimo tanto diverso eppure tanto uguale a noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...