Analisi “non politicizzata” sul legittimo impedimento

Standard

Credo che ormai tutti ne siano a conoscenza del significato, ma è bene che io ribadisca cosa sia il legittimo impedimento: giuridicamente parlando si intende l’istituto che legittima l’assenza in aula dell”imputato e quindi l’impedimento a essere presente. Naturalmente possono avvalersi di questa legge le maggiori cariche dello Stato, il Presidente del Consiglio ed i Ministri della Repubblica. Ci sarebbero molti aspetti tecnici da analizzare, ma a dir la verità mai come in questo caso tale riflessione risulterebbe noiosa e inutile, mentre reputo sia molto più interessante conoscere la ratio e le radici di una norma che da anni ormai è oggetto di accesi dibattiti.

Innanzitutto dobbiamo ricordare che una sorta di legittimo impedimento fu previsto già dai nostri Padri Costituenti nella Costituzione Repubblicana e mi riferisco all’art. 68 Cost. che prevedeva l’istituto dell‘immunità parlamentare, riformato nel 1993 in reazione allo scandalo Tangentopoli che di fatto decretò la fine di un’era. E allora mi chiederete perchè oggi, ormai alle soglie della Terza Repubblica, si cerca di reintrodurre una legge che è figlia dell’immunità parlamentare?

La risposta politica è stata data dall’articolo qui affianco. La risposta istituzionale è che la concessione dell’immunità per determinate tipologie di reati serve a salvaguardare il lavoro che qualsiasi Governo dovrebbe svolgere e, a torto o a ragione, è impensabile che un personaggio che ha in mano le sorti di un Paese possa essere distratto dal suo ruolo per degli eventuali processi a suo carico nell’arco di tempo della legislatura. Non si vuole rendere il politico di turno immune vita natural durante, bensì la finalità più nobile è tutelare gli elettori garantendo loro un Governo stabile fino alla fine della legislatura. Questo era il pensiero dei nostri Padri Costituenti. Purtroppo in questo ventennio di Seconda Repubblica abbiamo avuto la riprova di come un Governo possa cadere per un’inchiesta giudiziaria ai danni di un Ministro della Giustizia: il mio chiaro riferimento è al caso Why Not, in cui Clemente Mastella, la moglie e il figlio furono indagati ad opera di Luigi De Magistris, all’epoca sostituto procuratore della Procura di Catanzaro, per abuso d’ufficio. In seguito alle dimissioni di Mastella, il Governo Prodi II cade il 24 gennaio 2008 ma – udite udite – l’8 marzo dello stesso anno la Procura Generale chiede l’archiviazione delle accuse a carico di Mastella, che esce dall’inchiesta ed infine il 26 febbraio 2009 il giudice GianDomenico Lepore invia gli avvisi di chiusura delle indagini per l’inchiesta riguardante l’ex ministro della giustizia.

La morale di questa riflessione è che un referendum che appare – e che in questo momento è – ad personam, avrà degli effetti sulla politica italiana anche quando quella persona avrà concluso il suo cammino politico, e vorrei ricordare che il legittimo impedimento non è una leggina di poco conto che abbia a che fare con la destra o la sinistra, ma è una legge che può da un lato favorire un personaggio politico di particolare astuzia – guarda caso anche De Magistis ne ha usufruito per ben tre volte –, ma dall’altro può garantire la stabilità di un Governo che potrebbe cadere per mano della Magistratura come avvenuto per il Governo Prodi II. Il consiglio che mi sento di esprimere è quello di riflettere sul concetto di legittimo impedimento esulando dalle vicende giudiziarie di questi anni e di pensare che una legge del genere, anche se promossa da colui che è indagato da anni, ha una ratio garantista verso chi governerà l’Italia in futuro il che non significa tutelare i più forti a prescindere, ma vuol dire non condannare preventivamente. Mi rendo conto che è difficile approcciare una riflessione del genere ma mi sembra il modo migliore per andare a votare. Il mio pensiero mi porta a queste conclusioni per due fattori: non amo agire per un pensiero “politicizzato” e poi sono conscio del fatto che la parte incostituzionale – quella che andava a ledere l’art. 3 della Costituzione – è stata tolta dalla Corte Costituzionale, quindi potrebbe essere una sciocchezza immane abolire il legittimo impedimento per una motivazione di carattere politico, ben sapendo che quella parte “politicizzata” della legge è stata nettamente obliterata. Detto questo, buon voto a tutti.

di Antonio Di Giorgio

14 pensieri su “Analisi “non politicizzata” sul legittimo impedimento

  1. Carolina :)

    “…ma dall’altro può garantire la stabilità di un Governo che potrebbe cadere per mano della Magistratura come avvenuto per il Governo Prodi II”: Io non ritengo che questo esempio sia calzante con quanto detto nel resto dell’articolo, ma mi spiego meglio. Mastella si è dimesso a seguito dell’inchiesta giudiziaria in cui furono coinvolti lui stesso e la moglie e le accuse erano particolarmente serie: concorso esterno in associazione per delinquere, tentata concussione, due episodi di concorso in concussione, concorso in abuso d’ufficio e due concorsi in falso.
    Il governo Prodi II cadde perché Mastella dopo le dimissioni, si astenne dal voto di fiducia, e poi guarda caso fa un salto dall’altra parte e ritorna in politica … legittimo impedimento o no il governo Prodi sarebbe caduto comunque, credo io.
    Secondo me in questo caso, una riflessione libera dal pensiero politico è impossibile da fare: “a risposta istituzionale è che la concessione dell’immunità per determinate tipologie di reati serve a salvaguardare il lavoro che qualsiasi Governo dovrebbe svolgere e, a torto o a ragione, è impensabile che un personaggio che ha in mano le sorti di un Paese possa essere distratto dal suo ruolo per degli eventuali processi a suo carico nell’arco di tempo della legislatura”, questa secondo me è, nel tentativo di essere una risposta istituzionale, una risposta che lo stesso centrodestra ha dato più volte. Mi dissocio, in quanto non vorrei per nessuna ragione essere guidata da un presidente del consiglio, della repubblica o quantaltro ( insomma, una figura ricoprente ruoli anche di rappresentanza ) indagato per diversi reati ( passi una volta, ma due no ) e per di più assente giustificato nel processo che lo vede imputato.

  2. antonio

    è la storia che dice che il Governo Prodi è caduto su Mastella, le accuse erano gravi ma il caso si concluse in una bolla di sapone colossale e lui si dimise per abuso d’ufficio. Tutte le altre accuse (molto piu gravi gli vennero imputate successivamente alla caduta del Governo). Dire che il Governo Prodi non è caduto sulla GIustizia di Mastella è chiudere gli occhi. A mio avviso calza l’esempio e alla grande! La risposta che secondo te il centrodestra usa da anni è il motivo per cui fu istituita l’immunità parlamentare, che poi loro l’hanno sempre usata su un caso specifico eclatante è verissimo e non credo nessuno lo possa mettere in dubbio. Ma io credo che sia arrivato il momento di smettere di ragionare sempre su una persona, non è possibile che ogni cosa se toccata da lui diventa negativa. Senza legittimo impedimento cadrebbe un Governo al giorno.

    • Carolina :)

      quello che volevo dire è che secondo me non è a causa della mancanza del legittimo impedimento se Prodi II è caduto in quel modo. Nel senso, se ci fosse stata questa legge, il governo sarebbe rimasto in piedi? Questo intendevo dire.

      • antonio

        certo che sarebbe rimasto in piedi, l’inchiesta e l’eventuale processo si sarebbero dovuti svolgere alla fine della legislatura.

  3. Carolina :)

    Spero che l’Italia si concederà la possibilità di vederlo coi propri occhi, se senza questa legge cascherà un governo al giorno …

  4. antonio

    non è vero che non si può fare una riflessione libera dal pensiero politico, perchè il leg. imp. con destra e sinistra non c’entra nulla! Ed è sicuro che si userà sia a destra che a sinistra!

  5. Antonio

    Al di là di Berlusconi, a me darebbe infinitamente fastidio che un Governo possa cadere per sospetti montati ad arte e poi magari il fatto per cui è caduto quel Governo dopo 10-11 mesi si scopre che NON SUSSISTE!!! Per me questa è una ingiustizia spaventosa, è solo questa la mia paura.

  6. Simone

    Sarò banale, ma se non commetto reati e non frequento persone che ne hanno commessi, non ho nulla da temere. Se proprio qualcuno mi dovesse calunniare, pur essendo totalmente estraneo ai fatti, beh credo che sia proprio quest’ultimo a doversi preoccupare.
    La politica necessita pesantemente di riacquistare serietà, e fiducia nei confronti dei cittadini, con il legittimo impedimento -e compagnia bella- tale processo non avverrà mai.
    Una possibile soluzione, esiste solo nel momento in cui un governo viene formato, cioè quando si scelgono gli uomini e le donne -giusti e seri- che dovranno servire il paese.

    Es. Chi seguendo parametri di serietà e competenza sceglierebbe mai persone quali: Clemente Mastella, Scilipoti o Scajola? nessuno.

    • Luca C.

      Simò hai espresso a pieno quello che avrei voluto scrivere io😉 sono d’accordissimo… Sono contrario al legittimo impedimento, che è carta igienica per culi sporchi per come la vedo io.

    • Mauro

      Si quello che dici potrebbe essere giusto ma vedi anche quella persona onesta, che frequenta la gente “giusta” e non commette nulla di sbagliato può essere calunniata e visto che ultimamente il pensiero comune sulla legge è diventato “colpevole fino a prova contraria” e non più “innocente fino a prova contraria”, si rischia che anche il Presidente del Consiglio più integerrimo e con la fedina penale più pulita del mondo possa cadere per mano del tizio che lo vuole smontare.

    • Simone

      Bisognerà pur iniziare ad applicarla sta benedetta retorica, non c’è altra soluzione,basta prendere il buon esempio da altri.

  7. Pietro Deligia

    è un discorso lungo e complicato, però sono a favore dell’immunità parlamentare(non per tutti i reati), figuriamoci del legittimo impedimento!
    Se non ci fosse Berlusconi a beneficiarne non ne parlerebbe nessuno, perchè dobbiamo dargli la possibilità ancora una volta di dire che i magistrati, i comunisti….e bla bla bla, lo hanno fatto fuori?!
    Ormai è arrivato alla fine, non serve il referendum, se votate per toglierlo dalle scatole è inutile!!

    Fatelo esulando il fatto dalla persona!

    In un paese come il nostro dove ti CREPANO mediaticamente prima di ogni acclarata verità, una forma di tutela per chi governa è d’obbligo!

    Poi se diventiamo garantisti e iniziamo tutti a parlare quando le cose sono certe allora se ne può fare a meno, e lo sottolineo.

    Ma poi come farebbero certe trasmissioni ad andare avanti e certi giornalisti a campare??

  8. Antonio

    Il conflitto istituzionale tra potere esecutivo e ordine giudiziario è divenuto insostenibile, un Paese come il nostro che ha bisogno di un Governo stabile non può perdere tempo per i processi di un Premier. Ma non dimentichiamo che tutto è partito non da Berlusconi (lui è arrivato dopo e c’ha messo del suo ad inasprire questo scontro, ma questa è un’altra storia) ma dalla modifica dell’art. 68. OK, va bene, se l’immunità parlamentare ha portato allo scandalo del ’92 è stato giusto toglierla (e prendersene anche i meriti magari) ma, cosi facendo, è stato alterato un equilibrio studiato ad hoc dai padri costituenti tra i vari poteri istituzionali. Il legittimo impedimento per quanto mi riguarda può essere una “pezza” temporanea per riequilibrare questo sistema ormai sfaldato sulla scontro MAGISTRATURA-POLITICA, ma mi auguro che la Terza Repubblica concepisca un nuovo riposizionamento costituzionale dei poteri dello Stato, abbiamo bisogno di un assetto politico diverso da quello attuale perchè ormai compromesso inesorabilmente.
    Se non si affronta il problema sotto quest’ottica dubito che questa Democrazia possa ancora costruire qualcosa di duraturo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...