Terra e libertà: Ken Loach e la Guerra Civile Spagnola

Standard

Negli anni delle digitalizzazioni, della computer grafica e del 3d, c’è ancora chi fa Cinema tralasciando la tecnologia e prediligendo i sentimenti e la storia. Il britannico Ken Loach è probabilmente uno dei pochi “maestri” viventi rimasti a tenere alta la bandiera di questo antico modo di fare cinema. Nella sua lunghissima carriera ha analizzato e dedicato gran parte del suo tempo alla causa dei lavoratori e delle lavoratrici di mezzo mondo, creando associazioni e movimenti, ma soprattutto descrivendo con lucida efficacia storie purtroppo quotidiane di vite lavorative.

Quando si fa il suo nome vengono subito alla mente film come “Kes”, “Riff raff”, “Piovono pietre”, “La canzone di Carla”, “My name is Joe”, “Il vento che accarezza l’erba” e molti altri. Tutte opere che Loach ha dedicato alle più disparate situazioni dell’essere umano: prima le complesse condizioni della classe operaia inglese e poi uno sguardo più ampio verso i conflitti passati e presenti del mondo (molto bello in questo senso “Il vento che accarezza l’erba”).

Terra e libertà è probabilmente quello che più di tutti descrive con efficacia e senza briciole di retorica, il diario esistenaziale dei più deboli che Loach ha sempre cercato di raccontare. Da molti critici considerato come il suo capolavoro di sempre e come una delle massime espressioni mondiali del cinema indipendente, Terra e libertà ha portato nel 1995 sul grande schermo il travagliato cammino spagnolo verso la Repubblica. La pellicola narra la rivoluzione tentata dagli anarchici e dai marxisti spagnoli, affrontati prima dalla milizia fascista di Francisco Franco e poi ostacolati anche dall’avanzata degli stalinisti.

La guerra civile spagnola raccontata attraverso gli occhi e i sentimenti dei volontari venuti da diverse parti d’Europa e del mondo(anche dall’Italia). In “Terra e libertà” si alternano scene di scontri armati, sequenze di dolore e momenti di speranza. Una pagina cruciale della Spagna pre Seconda Guerra mondiale, vista da uno dei migliori registi “impegnati” di sempre. Un film che sottolinea ancora una volta, tralasciando la retorica fine a se stessa, le gesta e le vite di tutti quei volontari, ragazzi e ragazze, giovani e anziani che nelle polverose alture spagnole, ma più in generale nella martoriata Europa del primo novecento, hanno dato la propria vita non per essere poi definititi “eroi”, ma per garantire ai loro popoli la tanto sognata libertà…

Al di là del proprio credo politico un film che consiglio vivamente a tutti.

Davide Di Legge

Un pensiero su “Terra e libertà: Ken Loach e la Guerra Civile Spagnola

  1. Fantastic goods from you, man. I’ve understand your stuff previous to and you are just extremely wonderful. I actually like what you’ve acquired here,
    really like what you are stating and the way in which you say it.

    You make it entertaining and you still care for to keep it smart.
    I can’t wait to read far more from you. This is actually a great web site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...