Secondo voi, il rock può essere dissacrato o reinterpretato?

Standard

Considerate che a fare un’operazione del genere è stato un signore ormai vicino ai 70 anni,che ha venduto 15 milioni di dischi in tutto il mondo ed ha scritto brani storici come : Diana, Put Your Head On My Shoulder e Puppy Love.

E’ uscito ormai da diversi anni Rock Swings, penultimo album di Mr. Paul Anka, che in chiave swing, come suggerisce il titolo stesso, ha reinterpretato alcune storiche hit del rock mondiale.


Ma perchè 
Paul Anka ha deciso di fare un disco del genere?

La risposta è presente proprio nel booklet del cd. Tutto ebbe inizio con una telefonata di un amico e socio in affari, che invito’ a pranzo Anka  Christensen, il produttore dell’intero lavoro.

Anka si presento’ all’appuntamento con del materiale inedito, pronto per incidere, ma immediatamente fu messo a tacere dai suoi collaboratori che avevano già in testa il progetto Rock Swings.

Sfruttando il ritorno di fiamma del grande pubblico per lo swing (forse per merito di Buble’) scelsero  una serie di successi rock (Da Jump dei Van Halen a Tears in Heaven di Clapton passando per Smells Like teen Spirit e Wonderwall) , arrangiandoli in chiave swing per una grande orchestra.

Il risultato?Anka piazzo’ un’altro grande colpo nella sua gia’ pluripremiata carriera, vendendo ancora migliaia di copie e stazionando sulla vetta delle classifiche per diverso tempo.

A mio avviso, Rock Swing è stato un progetto degno di nota, anche se non troppo originale( Pat Boone anni prima fece qualcosa di simile:”in a metal mood: no more mr.nice guy” ) .

Va pero’ premiato il coraggio di affrontare e rimaneggiare dei titoli ben saldi nell’immaginario popolare.

In fin dei conti la musica è spesso questione di punti di vista, dichiara in un’intervista Paul Anka «Non esiste il muro contro muro tra i vari generi musicali. Una bella canzone resta sempre una bella canzone, e se tu sei un buon musicista, la puoi rileggere negli stili più diversi».

Cosa ne pensate?





Advertisements

Un pensiero su “Secondo voi, il rock può essere dissacrato o reinterpretato?

  1. Luca C.

    Sinceramente Paul Anka non mi piace, ma le rivisitazioni di pezzi cult, in genere, mi piacciono da morire 😀
    per esempio, tempo fa guardando Dawn of the Dead, c’era un pezzo dei Disturbed rifatto da un certo Richard Cheese, che gli conferiva nel contesto qualcosa di stranamente grottesco e ambiguo ma che era decisamente figo 😀

    qualche esempio?

    Welcome to the jungle dei Guns: http://www.youtube.com/watch?v=Mr7EBuz-2xI&feature=related

    Down with the sickness dei Disturbed: http://www.youtube.com/watch?v=aBOpk33VlSg

    Dan Finnerty invece è un altro pazzoide che canta pezzi assai famosi senza distinzione di genere in chiave swing, tutti voi l’avrete senz’altro visto in Una notte da Leoni, dove canta al matrimonio di Doug un pezzo di 50 Cent 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...