Figli di Seria A e B: FINE!!!

Standard

Pochi giorni fa alla Camera è stato approvato un provvedimento che ha una portata storica: “Tutti i figli hanno lo stesso stato giuridico”, cosi recita il primo articolo. Se non è chiaro il concetto, la ratio di questa legge, che passerà a breve all’esame del Senato, consiste nell’eliminare la differenza tra figli legittimi – nati all’interno di un rapporto matrimoniale – e naturali – nati fuori dal matrimonio. Finalmente si è presa una linea, almeno su questo argomento, nel pieno interesse dei cittadini e quel che più sorprendente positivamente sono i numeri: 476 si e un astenuto su 477 presenti. Un risultato storico che di fatto sottolinea come a volte anche il nostro Parlamento, oltre che il nostro Governo, non sia proprio pessimo nonostante tutte le varie indiscrezioni venute alla luce in questi ultimi tempi.

Sul piano strettamente tecnico la nuova normativa modifica il Codice Civile in materia di riconoscimento dei figli naturali, cancellando l’istituto della legittimazione e inserendo il figlio nella famiglia, parentela compresa, fin dall’istante del suo riconoscimento, con diritti pieni anche nel campo della successione ereditaria. Le relatrici sono Rosy Bindi, Paolo Binetti e Alessandra Mussolini: proprio quest’ultima – finalmente possiamo parlare di lei al di fuori del mondo del gossip – dichiara che “la legge del ’75 ha stabilito grandi principi innovativi nel rapporto tra i coniugi ma non ha completamente eliminato le discriminazioni e le differenze tra i figli nati all’interno del matrimonio e quelli nati fuori dal matrimonio”.

Ebbene, sembra che si sia finalmente posto fine al conflitto tra i figli di serie A e i figli di serie B.

Ma voi lo sapevate? I mass media ne hanno parlato? Mi pare di NO! Anzi, insisto sottoscrivendo che anche le reti che da mesi si ergono come paladine dell’informazione libera hanno snobbato la notizia, relegandola semmai agli ultimi righi oppure in fondo alla pagina Web. Repubblica, Corriere della Sera, Tg la 7, per non parlare poi dell’ormai indegno Tg1 non si sono nemmeno sognati di dare la notizia, impegnati com’erano a parlare di Strauss Kahn, di P4, delle toghe rosse e via dicendo; permettetemi di dire, tutto “fumo” – che potrebbe rivelarsi anche in un bel arrosto – che serve solo ad allontanare la gente dalla politica. E’ chiaro che se accadono cose del genere è giusto parlarne, ma nemmeno si possono monopolizzare le vie della comunicazione omettendo una novella cosi lieta come tale provvedimento.

Visto che non avete avuto modo di vedere alcun servizio vi fornisco un piccolo video che ho trovato su youtube.

                                                                                                                                                                               di Antonio Di Giorgio

3 pensieri su “Figli di Seria A e B: FINE!!!

  1. valeria

    E’ giusto che non ci siano discrimazioni tra figli nati nel matrimonio e nati al di fuori. Con “al di fuori” si intende la convivenza, ma potrebbe essere anche una relazione extraconiugale. In qualsiasi caso tra i bambini che nascono non vanno fatte discrimazione perchè non sono loro che devono “pagare” le scelte o eventualmente gli errori ( in caso di relazioni momentanee) dei genitori…

  2. simona

    Ai tg la notizia non l’ho sentita,ma alla radio sì! Mi ha fatto immensamente piacere sapere che finalmente questa assurda distinzione tra figli di serie a e figli di serie b stia volgendo al termine.Si è liberi di contrarre o meno il matrimonio,di procreare o meno,e in caso di filiazione,indipendentemente da ciò che dice(va) la legge,i figli sono tutti uguali! Hanno lo stesso dna dei genitori e meritano di vedersi riconosciuti tutti i diritti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...