TURISMO CULTURALE: POSSIBILE RISORSA FUTURA O UTOPIA?

Standard

L’Italia, come più volte abbiamo sentito, è il paese al mondo che possiede la più alta percentuale del patrimonio culturale e artistico mondiale. E non solo le grandi città come Roma, Napoli, Firenze, Venezia sono le protagoniste di questa ricchezza. In Italia ogni comune, ogni paese ha qualcosa di spettacolare da regalare ad un possibile turista. Arte, archeologia, ma anche gastronomia sono delle risorse di cui purtroppo molto spesso non ne siamo a conoscenza.
Secondo i dati infatti la maggior parte degli italiani non conosce la zona monumentale di Roma e tra questi la maggior parte risiede nella capitale. Questo dimostra che si tende a disprezzare e a non conoscere il proprio territorio. A un romano quindi potrebbe forse affascinare un rudere in un paese estero, ma non il Colosseo e i Fori Imperiali.
Stesso discorso può essere applicato al nostro territorio del Lazio meridionale. Vi sono infatti paesi, aree archeologiche, centri storici, chiese, abbazie nella provincia di Latina e Frosinone, non conosciuti e non valorizzati. E a noi residenti in questo territorio affascina di più un mattone in Francia o in Inghileterra, piuttosto che la nostra area archeologica.
Oltre al fatto che dovrebbe esserci una preparazione scolastica sui beni culturali del nostro territorio e dell’Italia, non sarebbe una cattiva idea se i beni culturali diventassero una risorsa economica.
Purtroppo in Italia lo è solo per poche città. Se secoli fa, insieme all’industria ci fosse stata un’accurata politica di valorizzazione del territorio, non vivremmo forse un periodo di crisi.
Nei grandi discorsi di ogni politico è inserita la valorizzazione e la promozione del territorio, ma come spesso accade non si passa mai ad applicare realmente ciò.
Come è già stato precedentemente accennato, occorre innanzitutto una preprazione scolastica perchè come spesso accade sia noi i primi e i residenti di un territorio a non conoscere i beni culturali di esso.
Occorrerebbe inoltre che i comuni, le regioni, lo stato finanziassero e incentivassero le associazioni culturali giovanali, le associazioni finalizzate alla promozione turistica come le Pro loco, le cooperative…
Sarebbe un primo passo per cercare di superare la crisi se a ciò si accompagnasse un’accurata politica di valorizzazione dei beni culturali in Italia.
Il turismo culturale potrebbe essere quindi una nuova risorsa o ciò rimane solo un’utopia?

VALERIA SCHIAVI

4 pensieri su “TURISMO CULTURALE: POSSIBILE RISORSA FUTURA O UTOPIA?

  1. Eddie

    E’ curioso che anche nell’ormai prossima manovra finanziaria, non si sia parlato quasi affatto di beni culturali, se non in termini di tagli.

  2. sam-alva

    si in Italia il turismo è visto come un fenomeno spontaneo che non ha bisogno di essere incoraggiato…per quanto riguarda i paesi tra latina e frosinone ci sarebbe bisogno di molti più Hotel e di una rete di mezzi ben collegata che non faccia perdere giornate intere per andare da un posto all’altro…ma chi lo dice è un eretico..

  3. Davide

    Purtroppo noi italiani ci facciamo male da soli, e senza scomodare Firenze, Roma o Napoli basterebbe citare il nostro paesino per capire quanto il turismo culturale, ma la cultura più in generale venga trascurata. Se a ciò aggiungiamo uno spirito civico pari a zero dell’italiano medio, unitamente a sperpero di risorse e “piani regolatori” quantomeno bizzarri, si capisce perchè le persone preferiscano l’estero e non l’Italia. Detto questo è forse giunta l’ora di programmare una nuova fruizione dei beni culturali italiani, anche perchè abbiamo l’oro tra le mani e troppo spesso facciamo finta di non accorgercene…

  4. valeria

    certo, turismo culturale significa creare una rete adeguata di hotel, di ristoranti che promuovono i prodotti locali, di laureati in archeologia, arte e materie umanistiche che lavorano…una nuova risorsa che ci permetterebbe forse di uscire dalla crisi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...