Il rock granitico dei Godwatt Redemption

Standard


Oggi il nostro spazio musicale è dedicato ad una realta’ emergente proveniente dalla cociaria, un power trio di matrice vintage, loro sono i GodWatt Redemption. Come gia’ avvenuto per altre band, la presentazione che troverete in seguito è stata scritta dalla band stessa. Rinnoviamo l’invito di contattarci a chiunque volesse promuovere propria band attraverso il nostro blog….

Continua a leggere

Annunci

Il rock romano stupisce ancora

Standard

Anche quest’anno, per dare una dose di sano volume all’estate , si è svolto il festival musicale romano più importante: il Rock in Roma. Giunto alla decima edizione il festival ha raggiunto un successo travolgente, attirando come ogni anno migliaia di fans della buona musica da tutta Italia e non solo.

Kasabian

Standard

Nel 2004 la musica britannica si è trovata in netto declino, gruppi importanti come gli Oasis andavano avanti per la loro fama piuttosto che per la qualità degli ultimi lavori; il Brit Rock e in particolare il rock targato Manchester necessitavano di una boccata d’aria fresca, che sapesse risollevare le sorti di questo genenere che tra glia anni ‘80/’90 aveva rappresentato una bella fetta della scena rock.

Questa boccata d’aria arriva nel 2004 da un gruppo non di Manchester,  precisamente di Leicester, cittadina non troppo distante da Birmingham, il gruppo si presenta con il nome di Kasabian, che in arabo vuol dire macellaio, ed era anche il cognome di un membro della “Manson Family”, cioè la setta di Charles Manson.

Continua a leggere

Verdena. Rock targato Italia

Standard

Bergamo, 1993. I fratelli Luca (batteria) e Alberto (voce/chitarra) Ferrari condividono una grande passione: quella per la musica. I due, per formare la loro prima band si mettono alla ricerca di un bassista. La loro scelta cade su Roberta Sammarelli, gia’ chitarrista di un gruppo punk locale tutto al femminile (Porno Nuns).
Inizialmente il nome scelto è Verbena ma, dopo aver saputo di una band statunitense con lo stesso nome decidono di cambiarlo in Verdena.
Influenzati inizialmente dai Nirvana e dalla psichedelica i tre nel luglio del 1997 registrano un demo di cui verranno vendute circa cinquecento copie ai concerti e che permettera’ alla band di suonare dal vivo e farsi conoscere nelle province di Bergamo, Brescia e Milano.
Il trio, contattato da numerose etichette indipendenti decide di accettare la proposta di Black Out/Universal nel 1998 . Continua a leggere

Ac/Dc “Black Ice Tour” da record

Standard

(di Fabio di Alessandri)

Black Ice World Tour è l’ultimo mega-tour della rock band australiana Ac/Dc svoltosi tra il 2008 ed il 2010, organizzato per la promozione del 15 esimo album “Black Ice” uscito nell’ottobre 2008.

Il tour è iniziato in Pennsylvania, Usa, per poi proseguire nella primavera 2010 in Nord America, Sud America, Europa, Oceania e Asia, vincendo nel 2009 il “Major Tour Of The Year”.

Con 168 show, il tour ha fatto registrare un’affluenza record da parte dei fans, per un totale di circa 4 milioni e 900 mila persone ed un guadagno stimato intorno ai 440 milioni di dollari. Con la data italiana di Udine il 19 maggio 2010 hanno radunato oltre 40 mila fans.

Continua a leggere

Qual’è il riff più bello della storia?

Standard

(di Fabio d’Alessandri)

Oggi proviamo a rendere il post il più multimediale e interattivo possibile lasciando spazio alle parole solo per spiegare qual’è l’argomento di oggi.

Cos’è un riff? In giro per la rete le definizioni non mancano, ma quella che rende al meglio il concetto è: “Il riff è una frase musicale (ossia una successione di note con una propria identità espressiva, come lo è in linguistica la frase di un discorso) che spesso si ripete all’interno di una composizione”.
Intere carriere sono state costruite su riff killer, quindi è giusto celebrare quei riff che nel tempo sono diventati veri e propri inni da stadio durante i concerti, quelli che ti permettono di riconoscere un brano che passa alla radio dopo pochissimi secondi dall’inizio, spesso rubando il ruolo da protagonista alla melodia vocale.
Un esempio su tutti potrebbe essere il riff iniziale di smoke on the water, tanto famoso che in alcuni negozi americani di strumenti musicali è stato addirittura vietato, perchè ogni ragazzo che entrava per provare una chitarra, la prima cosa che suonava era quel riff e cosi’, i negozianti stufi di sentire ogni volta la stessa cosa l’hanno vietato.

Continua a leggere